Minacce no vax: c’è la raccolta firme per dire no alla violenza – Cronaca

TRENTO. A seguito delle gravi intimidazioni ai danni di istituzioni, mondo dell’informazione e sanitari Cgil-Cisl-Uil assieme ad Acli, Anpi, Arci, Coordinamento degli imprenditori, Udu, Rete degli Studenti, Demo ed altre realtà hanno organizzato questa mattina, 20 gennaio, un presidio sotto il palazzo della Provincia, durante il quale è stato presentato un documento che pubblicato su change.org al fine di raccogliere la massima adesione anche della società civile trentina.

Con gli slogan: “Salvare vite umane, raccontare la realtà, tutelare la libertà di tutti, per questo il Trentino ha detto 456.533 volte sì alla scienza”.

Le gravi intimidazioni e minacce di cui sono state oggetto istituzioni, giornalisti e sanitari della nostra provincia vanno respinte e condannate perché non hanno nulla a che fare con il diritto di esprimere le proprie idee, anche se diverse da quelle della maggioranza.

Dissentire non può mai tramutarsi in libertà di prevaricare e usare violenza. La grandissima parte dei cittadini ha dimostrato fiducia nella medicina, nella scienza e nella ricerca. Perché abbiamo un nemico comune, la pandemia, ed è contro questo che dobbiamo combattere uniti e a fianco di chi è in prima linea per tornare il prima possibile alla normalità. 456.533 è il numero di cittadini trentini che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino alle 9 del 21 gennaio.

Le firme in calce son di Acli del Trentino; Anffas del Trentino; Anpi del Trentino; Arci del Trentino; A.T.T.A del Trentino; Auser del Trentino; Associazione Demo; Cnca; Uisp Trentino; Cgil del Trentino; Cisl del Trentino; Uil del Trentino; Sindacato Giornalisti Trentino Alto Adige, federato alla Fnsi; Assostampa Trentina; Coordinamento provinciale imprenditori; Associazione Artigiani; Associazione Albergatori e imprese turistiche trentine – Asat; Confcommercio Trentino; Confesercenti del Trentino; Confindustria Trento; Cooperazione Trentina; Università di Trento. C.L.




Source link

Acerca coronadmin

Comprobar también

Global hunger crisis pushing one child per minute, into severe malnutrition • The European Times News

Because of the global hunger crisis, every single minute, one child is pushed into life-threatening, …

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.