Mattarella, ‘ripresi aggressivi egoismi nazionali, storia retrocede a Ottocento’ – Il Tempo

default_image

Trieste, 28 mar. (Adnkronos) – «Abbiamo dovuto assistere al riesplodere di aggressivi egoismi nazionali, al modo di quanto non avveniva dall’Ottocento, dai secoli scorsi. Un retrocedere della storia e della civiltà, che mai avremmo immaginato possibile in questo inizio di Millennio, assistendo a vittime di ogni età, dai bambini agli anziani; a devastazioni di città e di campagne, ad un impoverimento del mondo. Non riusciamo neppure a rinvenirvi una motivazione razionale». Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo all’inaugurazione dell’Anno accademico dell’Università di Trieste.

«Si pensava, lo pensavo anch’io -ha confessato il Capo dello Stato- che questa drammatica esperienza» della pandemia, «vissuta da tutto il mondo contro un pericolo comune che ha messo a rischio il genere umano, avesse fatto comprendere anche a livello dei Governi degli Stati l’esigenza di ricercare condivisione, dialogo, collaborazione. Non poteva esservi richiamo più convincente di quello che è avvenuto e spingere tutti gli Stati e i popoli a fronteggiare insieme i nemici dell’umanità: la pandemia, quelle possibili in futuro, il deterioramento delle condizioni climatiche, le drammatiche conseguenze di aumento della povertà e di effetti di fame nel mondo. Appariva logico, sembrava anche possibile».




Source link

Acerca coronadmin

Comprobar también

Crikey Worm: Census sensibility

I AM, YOU ARE Australia is now mostly migrants, with 51.5% of our population either …

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.