L’attore Vincent Lindon sarà il presidente della giuria di Cannes

L’attore francese, Vincent Lindon, sarà il presidente della giuria del prossimo Festival di Cannes. Il Festival si terrà sulla Croisette dal 17 al 28 maggio. Ventuno i film in gara per la selezione ufficiale. Lindon, 62 anni, che ha recitato nel film vincitore del 2021 ‘Titane’, sara’ affiancato da otto colleghi giurati: l’attrice e regista britannica Rebecca Hall, l’attrice indiana Deepika Padukone, l’attrice svedese Noomi Rapace, l’attrice e regista italiana Jasmine Trinca, il regista iraniano Asghar Farhadi, il regista francese Ladj Ly, il regista americano Jeff Nichols e il regista norvegese Joachim Trier.

I film italiani
Nostalgia di Mario Martone tratto dall’omonimo romanzo di Ermanno Rea, girato al rione Sanità con Pierfrancesco Favino e Francesco Di Leva , Les Amandiers di Valeria Bruni Tedeschi sui suoi anni ’80 a Parigi alla scuola di teatro di Patrick Chereau sono i due film italiani, in corsa per la Palma d’oro, nella selezione di Cannes 75.

L’ultima polemica
Dallo scorso febbraio, la lettera Z è diventata l’emblema del sostegno all’invasione russa in Ucraina. Per questo motivo, il film che aprirà il Festival di Cannes, denominato inizialmente Z (comme Z) di Michel Hazanavicius, è stato ribattezzato in francese Coupez! (Taglia!). A deciderlo è stato lo stesso regista, in quanto, come spiega in una nota l’organizzazione del Festival, «la lettera Z ha assunto un significato bellicoso con la guerra di aggressione condotta contro l’Ucraina dal governo russo», e dunque «non può esserci tale confusione o ambiguità». La decisione è stata presa a margine delle polemiche sollevate in precedenza dall’Istituto Ucraino, la principale istituzione culturale ucraina, che fa capo al ministero degli Esteri: l’Istituto aveva infatti inviato una lettera ufficiale all’organizzazione del Festival cinematografico francese e al regista per chiedere di rinominare il film, il cui titolo originario era stato elaborato in omaggio al film di genere zombie. Hazanavicius si era inizialmente detto «rattristato ma impotente», sostenendo che fosse «troppo tardi» per cambiare il titolo del suo film; adesso invece la versione francese vedrà sparire la lettera incriminata, mentre il titolo internazionale dell’opera resterà Final Cut.

Da David Cronenberg ai fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne
David Cronenberg, Arnaud Desplechin, James Gray e i fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne saranno in gara al 75 Festival di Cannes, che si terrà dal 17 al 28 maggio e tornerà così alle sue date abituali dopo due anni di pandemia: Cronenberg concorrera’ per la Palma d’oro con Crimini del futuro, Desplechin con Fre’re et soeur, i Dardennes con Tori et Lokita e Gray con Armageddon Time. Lo ha annunciato il delegato generale del festival, Thierry Fre’maux, alla presentazione della selezione ufficiale. In concorso anche Hirokazu Kore-Eda con Broker, Claire Denis con Stars at Noon girato in America Centrale, e, tra gli altri, Valeria Bruni Tedeschi con Les amandiers che ha superato la selezione tra gli oltre 2.000 film ricevuti dagli organizzatori.


Source link

Acerca coronadmin

Comprobar también

Inaugural ‘Celebration Day’ Sees Brits Honour Friends And Family They’ve Lost

This weekend, people across the UK will unite in collective remembrance, as they pay tribute …

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.