Maturità 2022: le tracce della prima prova, il tema di italiano. Parlano gli autori


Parlano gli autori delle opere oggetto d’esame. Liliana Segre : «Non me l’aspettavo». Giorgio Parisi: «Uno dei miei discorsi migliori» quello sulle scienze come fari nella notte. Bruno Mastroianni: «L’abbiamo fatta grossa»

La più sorpresa sembra essere la senatrice Lilliana Segre: «Non mi aspettavo di finire nel tema della Maturità». E invece il suo “La sola colpa di essere nati”, dialogo sulla giustizia scritto con Gherardo Colombo, ispira uno dei temi dell’esame di Stato, cominciato stamattina. Il più orgoglioso appare invece Giorgio Parisi: il premio Nobel per la Fisica definisce «uno dei miei discorsi migliori» quello che il Ministero ha scelto per un’altra delle sette tracce e che indicava le scienze come «fari nella notte». Il più divertito, infine, è Bruno Mastroianni, esperto di comunicazione: «L’abbiamo fatta grossa», ha scritto a Vera Gheno, la collega con cui ha firmato “Tienilo accese: posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello”, altro spunto offerto ai ragazzi per riflettere sull’iper-connessione. E gli altri temi? Pascoli o Verga («Gli autori più gettonati alla vigilia», si compiace Skuola.net), oppure un testo tratto da Oliver Sacks, “Musicofilia”, con un ragionamento sul potere che la musica esercita sugli esseri umani. Infine, ai maturandi è stato sottoposto un testo del giurista Luigi Ferrajoli, “Perché una Costituzione della Terra?”, per una riflessione sul Covid.

Ragazzi

—  

Insomma, niente Ucraina, niente ricorrenze storiche né Giovanni Falcone né Pier Paolo Pasolini – per citare alcuni dei possibili spunti indicati nelle previsioni della vigilia – anche se, fra i ragazzi intercettati fuori dai licei, le reazioni sono dissonanti. C’è chi parla di «tracce banali, anche i prof erano delusi» (Federica, Torino), o di «temi chiari, comprensibili, non particolarmente difficili» (Francesco, Palermo), mentre «quando ho visto Verga ho tirato un sospiro di sollievo, avevo ripassato proprio stamattina», spiega Mario di Napoli. Anche il ministro Patrizio Bianchi, onnipresente in questi giorni, ha voluto dire la sua: «Erano tracce che permettono a tutti i ragazzi, a prescindere dal percorso di studi, di esprimere se stessi e raccontare il loro percorso».

Museo

—  

E il Covid? Nell’esame che ha ripristinato lo scritto dopo due anni e considerato la mascherina solo raccomandata, spuntano i casi della commissione di Venezia interamente positiva (ma avvicendata in tempo) e maturandi che sosteranno le prove suppletive del 6-7 luglio. Per gli altri, secondo scritto domani e orali da lunedì. Poi, vacanze. E siccome tutto fa brodo, la sindaca del comune di San Mauro Pascoli (Forlì Cesena), Luciana Garbuglia, esulta per la traccia sul sommo poeta e ricorda: «Nel 2019 abbiamo aperto un nuovo museo multimediale innovativo, che consente un’immersione nella poesia pascoliana in maniera originale». Alla faccia di chi considera la Maturità “inutile”.


Source link

Acerca coronadmin

Comprobar también

Guerra, l’esperto di cinema che dopo 24 anni ha riportato il centrosinistra alla guida di Parma

Ascolta la versione audio dell’articolo Dietro la riconquista di Parma da parte del centro sinistra …

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.